Omesso versamento di ritenute e Iva

1

Con il D.Lgs. 87/2024 è stato introdotto il nuovo c. 3-bis all’art. 13 che prevede che gli omessi versamenti di ritenute e Iva non sono punibili se il fatto dipende da cause non imputabili all’autore, sopravvenute all’effettuazione delle ritenute o all’incasso dell’Iva.

Sarà poi onere del giudice tenere conto della crisi non transitoria di liquidità dovuta a specifiche situazioni, quali l’inesigibilità dei crediti per accertata insolvenza o sovraindebitamento di terzi, il mancato pagamento di crediti certi ed esigibili da parte di amministrazioni pubbliche e la non esperibilità di azioni idonee al superamento della crisi.

Il Sole 24 Ore